Giornate FAI di Primavera 2014
Autore: Fel | Data di Pubblicazione: 22 Gen, 2014 Ora: 08:05 PM | Categoria: Dalla Città di Firenze, Eventi, Varie da Firenze e dal Mondo | Leggi i Commenti

Giornate FAI di Primavera 2014

Sabato 22 e domenica 23 marzo 2014 avrà luogo la ventiduesima edizione delle Giornate FAI di Primavera, grande festa popolare che dalla sua prima edizione a oggi ha coinvolto oltre 7.000.000 di italiani e che quest’anno vedrà l’apertura straordinaria di oltre 750 luoghi in tutte le regioni d’Italia, con visite straordinarie a contributo libero.
A Firenze saranno aperti per l’occasione: Palazzo Venturi Ginori – Lycèe Victor Hugo de Florence; Palazzo del Rettorato dell’Università di Firenze; Palazzo dell’arte dei Beccai – Accademia delle Arti del Disegno.

Palazzo Venturi Ginori
Via della Scala, 85
Sabato: ore 10.00 – 16.00 (ultimo ingresso)
Domenica: ore 10.00 – 16.00 (ultimo ingresso)
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni: Lycèe Victor Ugo de Florence

“Palazzo Venturi Ginori è stato costruito nel 1498 da Bernardo Rucellai. Nel 1608, ne divenne proprietario Giannantonio Orsini, la cui famiglia mantenne la proprietà fino al 1640. In quello stesso anno ne entrò in possesso il cardinale Giovan Carlo de’ Medici. Il marchese Ridolfi Montescudaio compra l’edificio e lo fa ingrandire. Nel XIX secolo, il nuovo proprietario rifà i giardini seconda la moda dell’epoca, ovvero all’inglese Nel 1861 la contessa Orloff lo fa restaurare da Giuseppe Poggi.”

Palazzo del Rettorato dell’Università di Firenze
Piazza San Marco, 4
Sabato: ore 10.00 – 17.00 (ultimo ingresso)
Domenica: ore 10.00 – 17.00 (ultimo ingresso)
Visite Guidate a cura degli Studenti Universitari

La sede centrale dell’Università degli Studi si trova in un edificio già adibito a scuderie granducali. Qui erano state spostate nel Quattrocento del gabbie dei leoni tenuti a spese della repubblica e, dopo il 1429, vi venne avviata la costruzione di un collegio della “Sapienza” voluto da Niccolò da Uzzano e patronato dall’Arte dei Mercatanti, affinché potesse accogliere cinquanta giovani, per metà stranieri e metà fiorentini. Nel palazzo odierno ha sede il Rettorato.

Palazzo dell’arte dei Beccai – Accademia delle Arti del Disegno
Via Orsanmichele, 4
Sabato: ore 10.00 – 16.00 (ultimo ingresso)
Domenica: ore 10.00 – 16.00 (ultimo ingresso)
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni: classi 3E e 4E Liceo Scientifico Statale “A. Gramsci”, Firenze; classi 4A e 4G Liceo Scientifico Statale “G. Castelnuovo”, Firenze; classi 4° Liceo Scientifico e 4C Liceo Classico Scuola Militare Aeronautica “G. Douhet”, Firenze; Classi 3A – 4A – 5C Liceo Artistico Statale di Porta Romana e Sesto Fiorentino

Nel 1339 l’Accademia delle Arti del Disegno era la più antica del mondo. Nel 1563 fu denominata Accademia e Compagnia dell’Arte del Disegno e aveva finalità di tutela e supervisione sull’intera produzione artistica del Principato Mediceo. L’Accademia oggi è suddivisa cinque Classi: Classe di Pittura, Classe di Scultura, Classe di Architettura, Classe di Storia dell’Arte, Classe di Discipline Umanistiche e Scienze. Le classi sono composte da Accademici Emeriti, Ordinari e Corrispondenti.

Web Site: www.giornatefai.it

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: - Di origine sconosciuta, millanta da sempre natali alle isole Bahamas. Giunto a Firenze ancora in fasce, si orienta su studi artistici e di design. Parallelamente, sfruttando le uscite serali tra amici, matura un senso critico per l'organizzazione di eventi e la gestione dei locali (dicesi comunemente "rompi b****"). Sempre dalla parte dei clienti (e dei lettori di FirenzeDaBere) nello scrivere recensioni, pensa erroneamente che a qualcuno importi qualcosa di quello che scrive.

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com