Sex Factor 2015: La parola agli sconfitti.
Autore: Staff | Data di Pubblicazione: 21 apr, 2015 Ora: 04:10 PM | Categoria: Eventi | Leggi i Commenti

sconfitti-600x300

Bruciante sconfitta. Nonostante il lancio di una campagna elettorale in bilico tra il Bill Clinton degli anni ’90 ed il Mario Chiesa del Pio Albergo Trivulzio, con tanto di voti di scambio, ettolitri di shottini offerti anche agli automobilisti astemi di piazzale Michelangelo e le foto a torso nudo nei campi di grano, Bobo Francioni ha perso. Quotato dai bookmakers delle distillerie di Bogotà come sicuro vincente, è oggi considerato latitante pendendo sulla sua testa una taglia di 80 mila euro “ vivo, morto o x ”, tanto lo quota il capo dei narcos colombiani Leandrito Escobar de Campi Bisenzi per aver puntato tutto su di lui perdendo drammaticamente. Lo abbiamo raggiunto telefonicamente in una non meglio precisata località ( ma stando ai bene informati è ospite a Londra di chi lo ha introdotto al “Cartello”, Juan Cuadrado).

Bobo, che è successo? Mi hanno venduto. Mi avevano garantito la vittoria, ma ho fatto la fine di Lapo Pistelli, infinocchiato e sconfitto da un demente!”
Bobo si riscalda subito se pensa a chi ha vinto. E’ un fiume in piena. “ ma chi è ‘sto Romano? Da dove arriva? Chi lo conosce? Chi lo ha portato? Chi è il suo Lotti? Io avevo corrotto mezza Firenze, ho fatto pure la maratona domenica per raccattare voti e smistare beveroni stile coppa Cobram! E adesso ho solo male ai polpacci e giramento di co..”
Lo interrompiamo bruscamente per non scendere ulteriormente di livello. Gli ricordiamo che comunque è arrivato secondo. “Ma non mi prendete per il culo!” . Va bene. Obbediamo. E rete.

Ma ancora più clamoroso è il terzo posto del Varenne della moquette: lo stallone di via Gioberti ha finito la sua corsa. La defaillance di Alessandro Tiribilli ha avuto un’eco talmente elevata che, come portata del disastro, sta aiutando i brasiliani a rincuorarsi dopo il 7 -1 dei mondiali. Anche Max Mosley ha ricominciato a farsi vedere dopo la famosa storia dei filmini nazi-porno. Avrebbe confessato al Guardian “vabbè, se si fa vedere in giro Tiribilli non vedo perché io non dovrei!”
Ale, porcaccia miseria, come mai questa debacle? “Ragazzi, ragazzi, ma io non sono più a Firenze! Non posso perdere tempo con queste cose! Io a pranzo sono con Burlando e a cena con Gino Paoli! Tutte le volte che cucino io mi canta Sapore di sale imprecando! Io ormai sto in Liguria, sto dietro Lavagna ma non come a scuola, adesso sto proprio dietro tutta la ridente cittadina! Non posso dedicarmi ai vostri giochi ( la voce è interrotta da un singhiozzo di pianto, n.d.r.), io con Firenze ho già dato! Ma quanti voti ho preso? Pochi? Meno dell’altra volta? Ma io punto sulla qualità, poche fans ma buone ( nuova crisi di pianto, n.d.r.) , avevo messo in preventivo la perdita di voti, lo sapevo, l’80 % delle mie attuali groupies ha la flebo attaccata! E quindi hanno qualche difficoltà a venire sul vostro osceno sito a votare! Purtroppo devo pur dire che i colleghi del Momà non mi hanno aiutato. La presenza di Rudy Baielli e di Baldini mi ha scippato diversi voti e inoltre il Brandani si è divertito a diffondere la voce secondo cui sono io a mettere la purga nei caffè delle cene al Momà. Ma con Brandani ci si diverte così, qualche giorno fa per prenderlo in giro gli ho rigato la macchina. Ci facciamo grandi risate. Adesso devo andare, devo fare il pesto per le mie amiche, oggi sono tutte a pranzo da me! Speriamo almeno stavolta vengano con la badante!”

tiribilli-piscina

L’ira di Giampa sta invece travolgendo tutta la piana di Sesto. Secondo i bene informati il Furetto, in preda a crisi nervosa, nel tentativo di placare la propria collera avrebbe ingerito alcuni funghi allucinogeni che sono già stati ribattezzati “Giampignon” . Anche lui stavolta ci sperava, perlomeno a salire sul podio, anche se l’essere tra i primi quattro rappresenta un miglioramento rispetto alla scorsa edizione del Sex Factor. Tanto che, sempre secondo i bene informati, all’annuncio dei primi quattro si sarebbe diretto verso il Rifrullo con la sua bella illuminator di Belvedere in mano urlando “Nasconditi Bosia, hai preso meno voti di Armaroli alle comunali!” ma tale situazione non è stata né confermata né smentita.
Avrà modo di sbollire la rabbia, il Giampa, cullato dal dolce suono delle onde del mare, stando spaparanzato a prendere il sole sulla spiaggia dell’Ostras, in Versilia. Intanto, per tutte le sue fans, ci invia una foto per mostrarci come, nonostante tutto, l’abbia presa bene (falsissimo!!!). Fa bene, in ogni caso, la crisi al furetto di Sesto, vittima di un clamoroso, quanto miracoloso, rinfoltimento tricologico da record.

giampa&bobo

Crolli inaspettati anche quelli di Nicola Capobianco del Cafe de Paris e Stefano Bosia.

Incontriamo Nicola in piazza Dalmazia con la sua Torpedo blu, sciarpa bianca al vento, occhialoni alla Nuvolari e guanti di pelle. “Ancora una volta ho dato il massimo per questo concorso” – ci confessa – “ho votato con ben due telegrammi e addirittura con un fax, un diabolico marchingegno di recente fattura. Ma non è bastato, eppure ho coinvolto tutta la mia compagnia pomeridiana “ Quelli del Commodore 64” chiedendo loro di aiutarmi, ma dicono che questo gioco “firenzedabere” mentre carica a metà si blocca la cassetta. Ma non mi cruccio, mi consolerò con una bella capatina al Night in compagnia del geometra Calboni.”

Stefano Bosia lo incontriamo invece un po’ per caso, durante l’inaugurazione di un nuovo american bar in città, nascosto sotto il bavero tenuto alto del suo cappotto lungo di color grigio cangiante, che usa sempre quando vuole andare a vedere come stanno andando gli eventi organizzati dai suoi concorrenti.
Stefano, cosa puoi dirci? “No, ragazzi, lasciate perdere. Non ho tempo, io, da buttare dietro a questi contest. Lo sapete che devo pensare ad un sacco di eventi! La scorsa settimana, ad esempio, non ho avuto un minuto libero. Al Life ho dovuto organizzare il diciottesimo del figlio del fruttarolo sotto casa mia, mentre al Rifrullo avevo la trecentesima edizione del mercatino di Natale, che mi funziona fino a giugno…”

Per tutti loro sarà per la prossima volta, per la prossima entusiasmante edizione del Sex Factor!!!

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: - Cronache di Avventure di un gruppo di ex-ragazzi che non vollero crescere.. Alla ricerca del divertimento perduto in questa meravigliosa Città. Firenze, la Firenze dei locali, la Firenze della Notte, la Firenze austera e quella frivola, la classica e la moderna.. Tutto assieme in un unico, immenso, Show. Firenze, Firenze da Bere, Firenze come non l'avete mai gustata. Qui i frutti di lunghe serate trascorse ad un tavolo per decidere "Dove si va?", scegliendo poi magari il posto dove si era già detto di "metter sù la croce". Surreali, irriverenti, goliardici, scanzonati. Nasce così questo Meraviglioso Cocktail, Tutto da Bere... Cercavamo un modo per avere qualche impegno diurno, nell'attesa logorante della Notte. Ecco, lo abbiamo trovato!!

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com


*