Aperitivo primaverile nel Giardino di Strizzi
Autore: Fel | Data di Pubblicazione: 13 mag, 2009 Ora: 08:54 PM | Categoria: After Dinner, Aperitivi, Drinks, Cocktails & Beverages, Locali | Leggi i Commenti

Appena trascorsa (e speriamo sia davvero finita) una delle stagioni autunno-invernali più piovose degli ultimi cento anni, in molti non vedono l’ora di tuffarsi nelle fresche serate che Firenze riesce a proporre. Ad iniziare dal pre-serale, quel lasso di tempo che va dal “fine lavoro/doccia/trucco/uscita” al “adesso pianifichiamo dove andare a ballare”, con la luce naturale che oramai si protrae fino alla fine del tg, con i tavolini che pare quest’anno riempano le piazze e le strade, ed il rituale dell’aperitivo.
Si aprono ai frequentatori, così, gli spazi estivi..tra cui, appunto, lo Strizzi Garden..

Aperto anche per tutta la stagione invernale (va detto) è ovvio che sia proprio con il bel tempo che questo piazzale (giardino è un termine forse un pò azzardato) scali la classifica delle mete da preferire per trascorrere un paio d’ore tranquille a bere qualcosa.
E così andiamo, verso le otto di sera, in una sera di metà settimana, senza troppi impegni per il dopo..

L’ambiente – per chi come me non lo ritrovava da almeno due anni – è ridotto nelle dimensioni (oggettivamente me lo ricordavo più ampio, forse prima occupando anche parte dello spazio circostante, oggi interessato da un cantiere).

Ci troviamo all’angolo tra viale Redi e Via Mariti, in una zona che oggettivamente offre poco come attività serali e notturne, a parte forse un paio di cinema ed un viale frequentato da signorine seminude..

Lo Strizzi Garden, fratello più giovane del ormai storico Strizzi Bar di Piazza Giorgini in zona Statuto, si trova proprio di fronte ad un largo definito dalla viabilità carrabile;
largo che durante la sera si trasforma poi in un parcheggio un pò improvvisato, con auto lasciate senza troppo ordine… ma alla fine si può dire, anche per quest’aspetto, che il parcheggio non è un problema di questo locale.

Il locale non è grandissimo, ed è costituito prevalentemente da una parte chiusa contenente la zona bar, e da un dehors (classico spazio chiuso semi-permanente) con le pareti esterne trasparenti, all’interno del quale sono disposti tavoli e sedie.

Stiamo parlando essenzialmente di uno spazio che ha le caratteristiche estetiche decisamente più da bar che da altre tipologie alle quali magari siamo più abituati; con conseguente informalità della clientela che lo frequenta.

Tuttavia il posto non ne esce ridimensionato, sia da un punto di vista del successo di pubblico, che nel complesso d’insieme.

Sarà il clima primaverile che ormai si percepisce, saranno tavoli e sedie che nella loro semplicità ricordano quelli di uno stabilimento balneare, sarà il fresco dell’altra sera, o ancora il sound di sottofondo delineato su sonorità house molto eleganti, lounge e decisamente estive..
oppure per il fatto che, mentre nella stagione invernale si tende anche ad indossare un abbigliamento un tantino più elegante e rigoroso, soprattutto per il proseguimento della serata, con la bella stagione si preferisce invece indirizzarsi su un stile più easy… fatto sta’, che le “carte” dello Strizzi Garden si rivalutano, almeno fino a Settembre.

Come l’altra sera, quando abbiamo trovato un locale pieno di gente.

L’aperitivo con buffet, che si svolge dalle 19.00 alle 21.00 circa, ha un costo per consumazione di 4 euro. Oltre ai cocktails, preparati con una certa abilità che non pensavo, sono sincero, dal barman dello Strizzi, si può scegliere anche nella lista delle birre in bottiglia, tra quelle alla spina, oppure propendere per del vino, anche in bicchiere e potendo scegliere tra una lista di bottiglie davvero niente male.
In definitiva, quindi, per quanto riguarda il beverage siamo veramente di fronte ad un alto rapporto qualità/prezzo, soprattutto sul mercato locale.

In effetti, la politica dello Strizzi Garden è sempre stata quella di porsi sul mercato della nightlife con prezzi decisamente sotto la media, caratteristica che lo ha fatto apprezzare soprattutto da un pubblico giovane e giovanissimo, quando si sa’ che “i soldi scarseggiano”..
Ogni sera, infatti, il menù prevede a rotazione drink a prezzi stracciati (2-2,50 euro).
Questo non vuol dire autorizzare qualcuno a rovinarsi il fegato; anche perchè le bevute al prezzo più basso sono quelle che si fanno a casa o scolandosi in auto una bottiglia di rhum acquistato nel pomeriggio all’Esselunga.

Per quanto riguarda il buffet, allo stesso modo sono stato piacevolmente sorpreso da un menù senza sfarzi, basato principalmente su crostini e finger food in genere, ma forse per questo perfetto per accompagnare un cocktail al fresco dei tavolini posti anche fuori al dehors.
Nello specifico, oltre ad un paio di primi ad insalata, focacce e coccoli, crostini con fegato, pomodori e sottaceti, funghi, salsiccia e stracchino caldi, e tutta una serie di altri vassoi con elementi mono-porzione.

Mi sarei aspettato un certo disordine della zona buffet, una certa pochezza nella rifiniture estetiche e poco occhio verso la disposizione: ed invece sono stato smentito.

A fine buffet, dato che il Giovedì è la serata dedicata alle donne (per loro drink a 3 euro), spazio al dolce con una torta che ho avuto modo di assaggiare e gustare: davvero buona. La cosa però non è che abbia funzionato moltissimo, tanto che alla fine è avanzata quasi tutta…

Particolare di tutto il locale è un certo shrek-ismo che si manifesta forte nelle tinte verdi della tenda che fa da soffitto e nell’abbigliamento del personale.
Il pubblico che frequenta il locale è, anche a seguito dell’atmosfera estivo-festaiola, decisamente informale, con età tra i 20 e i 30 anni, soprattutto organizzata in gruppetti di amici.
Nel complesso resta un bar urbano che rievoca forse meglio di altri I sentori di “aperitivo sul lungomare”.
Bravi.

Strizzi Garden – Via Mariti ang. Viale Redi – Firenze.

[Alcune foto sono tratte dai comunicati stampa del locale]

Voto: 6,5. Facile e semplice. Da non sottovalutare.

Fel.

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: - Di origine sconosciuta, millanta da sempre natali alle isole Bahamas. Giunto a Firenze ancora in fasce, si orienta su studi artistici e di design. Parallelamente, sfruttando le uscite serali tra amici, matura un senso critico per l'organizzazione di eventi e la gestione dei locali (dicesi comunemente "rompi b****"). Sempre dalla parte dei clienti (e dei lettori di FirenzeDaBere) nello scrivere recensioni, pensa erroneamente che a qualcuno importi qualcosa di quello che scrive.

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com


*