Capodanno 2007 – Sesso, droga e…fritto misto!
Autore: lorenzo | Data di Pubblicazione: 4 gen, 2007 Ora: 08:46 PM | Categoria: Locali | Leggi i Commenti

Davide pirla!Quest’anno il Capodanno fiorentino e’ stato movimentato da una new entry…

CONTINUA…

Da quando, qualche anno fa, il Comune ha smesso di organizzare feste di capodanno nelle nostre splendide piazze cittadine (shame on you!), l’organizzazione dell’ultimo dell’anno e’ sempre stata un’ impresa ardua, costringendo spesso, chi rifiutava di passare il Veglione a casuccia davanti a Carlo Conti, a spendere fior di danari nei locali di esosi bottegai o a sorbirsi bellissimi (ma decisamente poco festaioli) concerti di musica classica (piazza Pitti: all’una erano gia’ tutti a casa).

Personalmente, devo ammettere, che le aspettative per l’appena trascorsa notte di San Silvestro non erano delle piu’ grandi (vale l’assioma secondo il quale piu’ cerchi di divertirti e piu’ rimarrai deluso), ma dopo il Capodanno catastrofico dello scorso anno a Parigi (in cui allo scoccare della mezzanotte mi trovavo chiusa in un vagone della metro, per colpa di un pazzo furibondo che, piazzatosi sui binari, voleva cominciare l’anno nuovo facendola finita) il sempre denigrato capodanno fiorentino mi pareva l’evento mondano della vita.

Su una cosa eravamo tutti d’accordo: cenone a casa e brindisi fuori.
Tralascio la descrizione delle lunghe giornate passate a spulciare le proposte della rete in compagnia di Fel, Lore ed Erpigno alla ricerca di un posticino carino. Sulle prime siamo stati attratti dalla festa al Castello del Bigallo, ma dopo 10 minuti ci siamo resi conto che non solo non era gratuita, come avevamo erroneamente pensato, ma che avremmo dovuto essere anche degli espertoni di giochi di ruolo (ah, Gianlu dice che per pochi euro a settimana e’ disposto a prepararci tutti per l’anno prossimo…evviva!!).

Insomma, alla fine, spulcia che ti rispulcia, abbiamo trovato pubblicizzata su vari siti questa festa in piazza Ghiberti.
La serata era organizzata dal Quartiere 1 in collaborazione con l’associazione culturale ZTL (Zona Transito Libero) e aveva il dichiarato intento di creare un’occasione di aggregazione per i turisti ed i cittadini che non vogliono rimanere in casa ma non vogliono neanche riversarsi in onerose feste e cene….’Proprio quello che fa per noi!’, ci siamo detti…’Poi, se butta proprio tanto male, facciamo sempre in tempo a rifugiarci al vicino (e tanto inneggiato) Twice’.

Dopo una fantastica cena a casa di Erpigno, in cui tutti abbiamo dato grande prova delle nostre capacita’ culinarie e in cui ci siamo rimpinzati come suini, verso le 23.30 abbiamo lasciato la magione e ci siamo affrettati verso il luogo della festa, sicuri che il traffico ci avrebbe obbligato a fare il conto alla rovescia in macchina in cerca di parcheggio…invece, grazie ad una gran botta di c… e alla pazienza di Erpigno che con 15 manovre e’ riuscito ad infilarsi in un buco minuscolo (altrove con la sua macchina il Fel stava facendo altrettanto), siamo arrivati in piazza pochi minuti prima di mezzanotte.

Vero e’ che la serata era cominciata ormai da qualche ora: alle 21.30 si era aperta con il concerto dei Betty Boop The Funk Invaders e alle 23.30 era proseguita con uno spettacolo di Carlo Monni (peccato esserci persi la prima parte, ma la qualita’ della cena non lascia spazio a rimorsi).
La festa era stata organizzata sotto la pensilina che ripara quotidianamente le bancherelle e che circonda l’edificio principale del mercato. A ridosso della stessa, erano stati montati numerosi punti bar che offrivano bibite e cocktail a prezzi ‘capoddanneschi’, ovviamente (5 euro per un misero bicchierino di coca) e, nella parte destra, anche un baracchino che serviva pesce fritto fino a tarda notte (di cui non abbiamo approfittato…avevamo gia’ dato). Nella parte centrale era stato, invece, allestito un palco e la ‘pista’ provvista di numerose luci colorate.
Dopo i tradizionali botti e le corse al riparo dai fiumi di spumante, ci siamo fatti spazio tra la folla verso la parte di pensilina dove era organizzata la discoteca: c’era veramente una miriade di gente (grazie anche alla temperatura inaspettatamente mite) e inizialmente e’ stato difficile trovare un posticino dove cominciare le danze…comunque ne e’ valsa veramente la pena! La musica era molto varia e spaziava dai pezzi piu’ recenti ai successi del passato…e poi si sa, a Capodanno trovi sempre l’ubriaco di turno che ti fa scompisciare e con cui fare 4 salti!
Ci siamo scatenati fin verso le 4 del mattino (naturalmente con le dovute pause per evitare il collasso) ora in cui abbiamo lasciato la festa alla volta del Piazzale Michelangelo per la tradizionale pastina notturna…anche se una volta li’, abbiamo nuovamente passato la mano e ci siamo accontentati di una riminerallizzante bottiglia d’acqua, prima di salutarci scambiandoci la prima buonanotte del 2007.

E’ stato forse uno dei migliori capodanni tra gli ultimi…soprattutto data la convinzione iniziale che per poterci divertire avremmo dovuto ‘espatriare’ da Firenze…

Una cena deliziosa, una festa spettacolare, una musica travolgente, ma soprattutto, un’ottima compagnia hanno fatto del Capodanno 2007 un’evento da ricordare.

Kuppi

Onore ai partecipanti: Fel, Erpigno, Lore, Merimanga, Laura, Filippo e Alessandra

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: -

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com


*