Carburanti – ancora un miraggio la libera concorrenza
Autore: lorenzo | Data di Pubblicazione: 3 Mar, 2007 Ora: 05:42 PM | Categoria: Locali | Leggi i Commenti

Ho letto ieri che nei prossimi giorni quasi tutte le compagnie petrolifere ritoccheranno SENSIBILMENTE al rialzo i prezzi al dettaglio dei carburantiE gia’ in serata ho notato le variazioni

Alle volte ci sono cose che sembrano semplici e banali, ma nessuno poi sa spiegare come mai queste cose non vengano realizzate

CONTINUA

Non usero’ la classica frase: ‘e’ un’anomalia tutta italiana’, perche’ se ci guardiamo attorno stanno un po’ tutti peggio di noi

Pero’ e’ vero che sul tema della liberalizzazione nella distribuzione al dettaglio stiamo ancora tentando di superare uno scoglio che pare insormontabile.

E’ difficile spiegarsi, infatti, come in questo settore non sia mai esistita una vera e propria concorrenza basata sui prezzi, piuttosto di quella basata sui vari bollini, bolloni, o club delle meraviglie

Il dato e’ lampante: i prezzi sono tra i piu’ alti dell’Europa Occidentale!!! Ed anche la storia sul carico fiscale (che indubbiamente e’ elevato) viene meno quando si fanno i confronti e ci si accorge che negli altri paesi, PERCENTUALISTICAMENTE, il peso delle accise e’ maggiore. Confrontando i prezzi al netto di tasse e imposte, nei 25 Paesi dell’Area Euro, il prezzo della benzina in Italia e’ inferiore solo a quello presente a Malta, Cipro e Paesi Bassi (circa il 10% in piu’ della media europea), mentre quello del gasolio e’ inferiore solo al prezzo praticato in Grecia.

Allora: premesso che il ricavo per i benzinai e’ limitato (soli pochi centesimi per litro) e supponendo che le compagnie petrolifere operino una politica commerciale trasparente (non ne sono convinto, ma se non fosse cosi’ dovrebbero essere tutti in galera) con conseguente prezzo minimo sostenibile da parte loro; e dato che i prezzi all’erogatore sono pressoche’ identici per tutte le compagnie, posso anche starci alla tesi per cui la responsabilita’ e’ dell’inadeguatezza della rete di distribuzione.

Ma allora, la domanda nasce spontanea (come soleva dire il buon Antonio Lubrano nel suo programma su RAITRE): ‘Perche’ non ammettere nel libero mercato nuovi operatori, proprio nella distribuzione, che promettono di riuscire ad imporsi con una politica basata sul raffreddamento dei prezzi?’

Si’, perche’ anche senza bisogno delle norme sulla liberalizzazione del settore attualmente in discussione e proposte dal Ministro Bersani, i mezzi politici ed amministrativi ci sarebbero.

Emblematico e’ il fatto che ormai da molto tempo gruppi imprenditoriali, che in molti casi fanno capo alla grande distribuzione commerciale, si lamentano per una politica, svolta dalle amministrazioni locali, di ostilita’ in tal senso. E sia ben chiaro: qui non si tratta di contrapporre il potente supermercato al piccolo negozietto del centro

Un esempio a Gallicano, nella provincia di Lucca, dove ormai da tredici mesi un impianto di erogazione riesce ad effettuare prezzi di circa il 10% inferiori rispetto ai migliori proposti dalle compagnie petrolifere.

Fel.

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: -

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com