Domenica all’Otel: l’Aperitivo creato intorno al cliente!
Autore: lorenzo | Data di Pubblicazione: 11 Feb, 2008 Ora: 01:08 AM | Categoria: Discoteche e Club, Locali | Leggi i Commenti

Dell’Otel Variete’ di Firenze tante volte abbiamo gia’ parlato.
Dato che non voglio ripetermi, rimando per tutte le informazioni all’ultima recensione sul locale fatta da Obsession il 14 Novembre 2007, da dove e’ inoltre possibile visualizzare le descrizioni della varie serate. Allo stesso modo si puo’ rileggere il racconto dell’‘Aperitivo Domenicale Perfetto’.
Volevo, in questa sede, parlare invece un po’ degli altri aspetti che spiegano il successo di questo progetto, ed in particolare della cura del rapporto col cliente.

CONTINUA…

Credo che chi abbia progettato e poi, magari per passi successivi o addirittura in corso d’opera, gestito il progetto si sia posto nell’ottica di cercare di soddisfare le esigenze del cliente sotto piu’ aspetti – cosa, per altro, che dovrebbero fare tutti i gestori dei locali.
Questo post non vuole quindi affatto elogiare un locale nei confronti degli altri, ma suscitare una riflessione su quegli aspetti che si vedono spesso trascurati.

Primo aspetto fondamentale e’ la collocazione, facile da raggiungere e in un posto della citta’ dove il problema del parcheggio e’ inesistente, o al massimo vuol dire lasciare l’auto a 100 metri dal locale.

Altro aspetto e’ la fidelizzazione col cliente che permette a questo di avere vantaggi concreti come l’entrata riservata.
Il grande afflusso di clientela, conseguenza del buon andamento del progetto, ha provocato file lunghissime all’ingresso, dove ormai spesso verso le 2.00 di notte compare il cartello del ‘tutto esaurito’.
E allora e’ scattata l’idea di realizzare ‘ingressi in lista’ VERI E PROPRI, non fittizi dove comunque devi fare la fila…
Chi prenota il tavolo o semplicemente chiama uno dei contatti dei P.R. che gravita attorno al locale, oltre alla riduzione ovvia sul prezzo, riesce soprattutto ad entrare da un ingresso separato e riservato, saltando la coda che spesso oramai arriva anche a superare la mezz’ora d’attesa.
La scelta dell’essere inserito in lista, si rivela quindi all’Otel essere molto conveniente, e per questo mi sento di consigliarla vivamente…

Inoltre si paga subito. Niente drink-card che lascia sorgere possibili ambiguita’ su quanto si dovra’ poi pagare all’uscita; scelta che rende lampante agli occhi del cliente una trasparenza nel trattamento della clientela.

Il biglietto d’ingresso intero e’ di 12/13 euro a seconda del giorno della settimana, che si riduce a 10 euro in lista. Semplice e banale, niente cavilli o prezzi mutevoli ‘a seconda di…’.
Ma soprattutto un prezzo che spiazza il mercato fiorentino, che invece si dirige verso i 20/30 euro.
Qualcuno insorge urlando che i prezzi ‘normali’ fanno scendere il livello della serata? Beh, allora invece di alzare i prezzi all’Otel decidono di praticare una rigorosa ‘door selection’; che non vuol dire obbligo di cravatta o smoking, ma solo divieto d’ingresso a chi manifesta la tendenza a non lavarsi e cambiarsi prima di uscire la sera (che oltre a essere un discorso di eleganza e’ soprattutto un discorso di igiene).

Il locale e’ curato nei minimi dettagli e sempre pulito ed elegante.
Il servizio e’ attentissimo alla forma, e si nota dalla cura dei camerieri e degli addetti interni.
Troppo spesso l’etichetta di un locale, soprattutto se di una discoteca, si ferma al ‘cercare di buttare tutti dentro’, scemando poi fino a scomparire una volta raggiunto tale obiettivo.

Altro punto fondamentale e’ la cura del buffet, elevatissimo in quantita’ e qualita’.
Via le tartine con non si sa quali salse, e riscoperta degli alimenti base dell’alimentazione.
Domenica scorsa, quando sono andato, ho avuto la possibilita’ di scegliere tra tre ampie tavolate, collocate in punti diversi del locale in modo da stemperare la calca.
Questa scelta ha fatto scattare un meccanismo per cui, rispetto all’anno scorso, adesso la clientela tende a ripartirsi uniformemente anche in quegli spazi che prima restavano marginali e spesso quasi deserti. Ne e’ risultato che la sala principale non era piu’ affollata all’inverosimile, ed era possibile muoversi da una parte all’altra senza essere costretti a lunghe code.
Il menu’ prevedeva una lista infinita’ di piatti diversi, che per ovvie ragioni non riusciro’ mai a riportare completamente. Antipasti di molteplici fattezze, primi di riso e di pasta, almeno 5/6 secondi di carne, ognuno diverso dall’altro, svariati contorni, hanno fatto del buffet un vero e proprio banchetto.
La scelta e’ cio’ che rendere veramente speciale qualsiasi cosa. Il poter scegliere da al cliente un senso di potere e di decisionalita’ che lo rende piu’ partecipe alla serata stessa, e questo lo fara’ divertire maggiormente.

Il buffet era ovviamente corredato da un sistema di stoviglie costituito da piatti in porcellana e posate in acciaio: niente plastica!!!
Ahime’, al bar anche qui si sono iniziati a vedere dei bicchieroni in plastica opaca, davvero brutti e fuori luogo, la cui diffusione spero non si espanda…

 

Ma il vero cavallo vincente dell’Aperitivo Domenicale dell’Otel e’ il programma, che incalza il trascorrere del tempo, evitando i tempi lunghi e soprattutto la sensazione di stallo, come se niente mutasse.
Alle 22.00 inizia lo spettacolo, con numeri di cabaret, canto e animazione vari, intervallati dagli stacchi di un vero e proprio corpo di ballo…fino a finire verso le 23.30 alla serata dance.
Niente di speciale, niente ballerini che si muovono all’unisono o che fanno passi unici e irripetibili, ma ‘qualcosa in piu” che fornisce esclusivita’ alla serata.
Questo vuol dire mettere in piedi una serata, progettarla, ed esserne il Direttore Artistico!!!

Domenica siamo andati via alle 23.30, molto presto e prima ancora che finisse lo spettacolo ed iniziasse la serata dance; ma erano gia’ 4 ore che eravamo li’.
La serata inizia ufficialmente alle 20.00 – e non alle 19.00, come scritto sul sito web del locale o come hanno scritto altri in giro per il web (si saranno sbagliati??) ndR – e si conclude col naturale svuotarsi del posto, che avviene intorno alle 1.00 della notte.

Otel Variete’ Ristotheatre – viale Generale Dalla Chiesa, 9 – zona Saschall – Firenze.
Per info: 055 65.07.91 oppure 328 46.42.739
Web site: www.otelvariete.com

Fel.

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: -

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com