Giorgia, finalmente a Firenze.. Il 28, Mandela Forum
Autore: lorenzo | Data di Pubblicazione: 27 Feb, 2008 Ora: 12:02 AM | Categoria: Locali | Leggi i Commenti

Giovedi’ 28 Febbraio al Nelson Mandela Forum si terra’ il concerto di Giorgia. In realta’ la prima data ufficiale era stata fissata per il 22 Febbraio, ma l’intero tour e’ stato spostato di qualche giorno per consentire alla ‘piccola donnina’ di partecipare come Superospite alla serata del 29 Febbraio del Festival di Sanremo.
Lo “Stonata tour 2008“, organizzato da D’Alessandro e Galli, segue la pubblicazione del decimo album di Giorgia dal titolo”Stonata”, uscito il 9 novembre.

CONTINUA…

Album ricco di novita’, sia dal punto di vista musicale che delle collaborazioni.
Ce ne sono di importanti in questo album, ascoltando ogni singola canzone possiamo riconoscere voci d’eccellenza come quella di Mina, partecipazioni intriganti come quella di Beppe Grillo, passando per legami storici come quello con Pino Daniele. Ma anche dal punto di vista musicale, risaltano nomi come Marco Siniscalco del gruppo Aires Tango al basso elettrico, Antonio Santirocco, Elio ‘delle storie tese’ al flauto, Pino Daniele, Susanna Stivali e Cesare Picco, jazzista internazionale gia’ collaboratore di Battiato.

L’album e’ composto da 15 canzoni che affrontano temi attuali come l’amore, a cui la cantautrice ha sempre dedicato nella sua carriera splendide note, ma anche il potere, la politica di interessi personali e la guerra, che si contrappongono ai quattro elementi naturali quali acqua, aria, terra e fuoco.
La prima canzone, che e’ stato anche il singolo d’esordio dell’album, e’ ‘Parlo con te‘, un testo ricco di significato, raffinato nei toni quasi crepuscolari: la scelta, sicuramente coraggiosa e non facile dal punto di vista dell’impatto coi media (si noti anche la scelta del video che lo accompagna) si e’ rivelata pero’ capace di ‘parlare’ con il pubblico vecchio e nuovo che l’ha sempre piu’ apprezzata. Il testo e’ una disperata richiesta di ascolto, un appello a un dialogo non condizionato fra gli esseri umani, ed e’ accompagnato da una ritmica elettronica, mescolata ad uno sfarzo d’archi a dimostrazione di quanto la cantante romana abbia saputo guardarsi attorno in quelli che sembrano essere gli elementi piu’ nuovi di arrangiamento musicale.

Si passa poi a ‘Libera la mente‘, in cui si scopre con una certa curiosita’ la vena ‘rap’ di Beppe Grillo, con il quale Giorgia condivide molti ideali che accompagnano le sue battaglie e la sua volonta’ di cambiamento. Anche qui molto ritmo elettronico con qualche punta di ReB moderno. Segue ancora il singolo ‘Ora basta‘, che forse fra tutti ricorda il vecchio ‘stile-Giorgia’: ci troviamo davanti ad un arrangiamento piu’ consueto, con richiami al soul, contrapposto ad un testo forte, diretto, che fa quasi trasparire un percorso interiore vissuto dalla cantante durante questi anni di silenzio. Ascoltandolo sembra ‘il secondo tempo’ di una sua famosissima canzone quale ‘Come saprei’, che Giorgia riprende in ‘Ora basta’, autocitandosi in alcune parti del testo. In ‘Anime sole‘ si ritrova dopo qualche anno la collaborazione con Pino Daniele sia dal punto di vista musicale che vocale: ne e’ protagonista la sua inconfondibile chitarra. Passando poi per la delicatissima ‘Chiaraluce’ accompagnata dal suono vintage dei Rhodes e da ‘Mal di terra‘ su una base di R’n’B arabeggiante, nella quale la cantautrice ha voluto esprimere ‘uno sfogo personale contro l’indifferenza riguardo all’emergenza ambientale che credo andrebbe affrontata con maggiore determinazione’, si arriva alla collaborazione piu’ importante e forte di tutto l’album: quella con Mina.

In ‘Poche Parole‘ spicca la gran classe della Tigre di Cremona e Giorgia, a modo suo, riesce a stare al passo di questo colosso, dando vita ad un interessante, e molto chiaccherato, duetto che lascia in secondo piano il testo, forse non proprio all’altezza di queste due voci. Si arriva poi al secondo estratto dell’album, da pochi giorni in radio, ‘La la song’ su una sprizzante base di reaggeton bianco che lascia un certo ritmo in testa, arrivando alla canzone che da il titolo all’album: ‘Stonata’. La scelta rispecchia il pensiero un po’ stonato che l’artista ha oggi nei confronti di questo tempo, ‘che oscilla tra strani valori […] Dove sono? Che cosa sto facendo? Mi saro’ sbagliata? Provando un consapevole senso di ‘stonatura’, un disorientamento d’animo che mi accorgo di condividere con sempre piu’ persone’. Si arriva poi ad uno dei pezzi piu’ interessanti sia dal punto di vista poetico che musicale dell’intero album, ‘Invisibile traccia’, dove Giorgia si avvale della collaborazione di Stefano ‘Elio’ Belisari: incanta e rapisce il suo flauto…

A seguire altre 4 canzoni in cui troviamo altrettante collaborazioni: ‘Vieni fuori‘ con il contributo di Diana Winter, ‘Come sei‘ scritto con Claudio Guidetti, ‘Gli amanti‘ insieme all’attore Danilo De Santis e per concludere, ‘Adesso lo sai‘ cantato in duetto con Emanuel Lo, che la stessa Giorgia scopri’ e lancio’ agli inizi del 2007, producendo il suo primo album ‘Piu’ tempo’.
Un album che arriva dopo un lungo silenzio da parte della cantante, frutto di un intenso lavoro iniziato in prima persona con la composizione e la pre-produzione dei brani che poi sono stati affidati a diversi produttori, collaboratori, amici che li hanno sviluppati e fatti crescere autonomamente portando alla luce questo disco: eterogeneo, che unisce diverse sensazioni e generi musicali, ma con un’identita’ precisa molto somigliante all’artista stessa.

L’album fa d’anteprima al tour, che partira’ proprio dalla nostra citta’ con la ‘data zero’. La stessa Giorgia in passato ha saputo regalare bellissime scenografie e non solo, a chi ha assistito ad un suo concerto. La basi date dall’album ‘Stonata’ sono ben valide per far immaginare anche per questo nuovo appuntamento, forti emozioni, accompagnate da un grande spettacolo, a consolidare il suo ritorno sulla scena della musica italiana.

Aila..Per FirenzeDaBere

Qui per le informazioni sui costi e sui contatti.

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: -

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com