Le Migliori Pizzerie a Firenze 2017/2018: La Top Ten di FirenzeDaBere.it
Autore: Staff | Data di Pubblicazione: 6 Ago, 2017 Ora: 03:35 PM | Categoria: Locali, Locali in Evidenza, Ristoranti | Leggi i Commenti

migliori-pizzerie-firenze-2015

Le 10 Migliori Pizzerie a Firenze 2017/2018

La Top Ten di FirenzeDaBere.it

Di articoli e graduatorie su pizzerie, ristoranti, bar, parcheggi per scambisti, sul web ne trovate a iosa. Per quel che riguarda le pizzerie, la particolarità sta nell’estrema soggettività dei pareri: a chi piace bassa, a chi alta, a chi piace il personale silenzioso e a chi quello che ti insulta. Senza considerare poi la concorrenza, che crea sui siti specializzati le recensioni del tipo “ oddio, nella mia pizza c’erano scorie radioattive” oppure “ lo stornellatore alla porta che cantava ‘ e benvenuti a ‘sti ..’ era proprio fuoriluogo”.
Bene: noi di FirenzeDaBere, per ovviare ai tanti dubbi e le tante perplessità che vi attanagliano la panza prima di sedervi in pizzeria, abbiamo pensato di tirar fuori la nostra Top ten, esclusivamente basata su gusti ed attitudini personali, nella speranza che possa tornarvi utile per le vostre pizzate in compagnia, in coppia, da soli o da asporto con rutto libero, e per capire se un deca basterà o no in pizzeria anche nel 2018 (impresa ardua).
Questa la nostra top ten delle pizzerie fiorentine, rigorosamente in ordine sparso, non di graduatoria. Ultimo aggiornamento:

OTTOBRE  2017

pizza

Pizzaman – zona via Baracca
Ambiente folkloristico, con i colori tra il giallo e il rosso, atmosfera a dir poco casalinga, ma pizza veramente buona. E’ il posto dove si va con gli amici o la famiglia, non per fal colpo su una donna. Le pizze tra cui poter scegliere sono poche, quasi tutte varianti della margherita, ma gli ingredienti e la preparazione (alla napoletana, con crosta alta) giustificano ampiamente il successo di questa pizzeria. Da provare la pizza con mozzarella di bufala e pomodorini ciliegini (8 euro, e li vale tutti). Tra le bevande, anche la birra Menabrea. Come accoglienza, da programma, un prosecco e un coccolo nell’attesa delle pizze. Bravi.

Beerbo – Piazza Edison (zona Cure – Campo di Marte)
E niente, questi ci sanno fare. Il locale è aperto da pochi mesi, non molti posti a sedere ma al forno hanno un fuoriclasse. La pizza di Beerbo è roba di quella buona: lievitazione e impasto straordinari, ingredienti e ricette di primissima scelta. Subito nella Top Ten di Firenze, senza ombra di dubbio.

Spera – zona Statuto
La pizza “campione del mondo” (con tanto di attestati sulle pareti). Forno elettrico e messaggi che invitano a liberare i tavoli una volta terminato di cenare: messa così non suona bene. Ma il successo di pubblico è costante da anni, segno che la pizza vale. Prezzi nella norma, molti preferiscono portarsela a casa per non stare in fila in attesa di un tavolo, soprattutto se non hanno prenotato.

Vico del Carmine – San Frediano
Ricreare l’atmosfera di Napoli con gusti, sapori, frastuoni e scenografie: un vicolo napoletano riprodotto come se si fosse in teatro, con tanto di insegne e icone votive. Ma il massimo lo danno con la pizza, bella e superba, che richiama alla tradizione dei luoghi e delle materie prime d’eccellenza ma presuntuosamente strizza l’occhio a nuove ricette e creazioni. Il Vico ad oggi è una delle più belle realtà del quartiere più cool del mondo, come è stato definito da Lonely Planet.

Torcicoda – zona Santa Croce (Centro Storico)
Segnatevi questo posto perchè è delizioso: pizza fantastica con ingredienti di prima qualità, tra il menu e quelle  “del giorno”,  ma soprattutto l’ambiente: caldo, accogliente, classe senza austerità. Una pizza a cinque sensi, emotivamente coinvolgente.

Senza Nome – Via Doni
Un must delle pause pranzo e tra gli studenti universitari. Doppia sala, forno a vista, i divanetti a mezzaluna su cui abbandonare le terga in attesa della pizza. Le partite, il menu dai prezzi concorrenziali ed una pizza indiscutibile: una serie di elementi che hanno reso il Senza Nome uno dei locali più frequentati della sua zona.

Caffè Italiano – Centro storico ( zona via Ghibellina)
Il successo di questa pizzeria è a prima vista clamoroso ed indecifrabile: da menu, esistono solo tre(3!) tipi di pizza (margherita, napoli, marinara), con prezzi sopra la media. In qualunque altro posto, ci sarebbe da scappare via. Detto questo, sappiate che c’è da fare la fila (i coperti non sono tantissimi, i tavoli sono piccini, la gente è tanta). Solo tre tipi di pizza, ma che pizza. Davvero notevole. Alta come nella tradizione partenopea più verace.

O’ Munaciello – Centro Storico ( Santo Spirito)
Affascinante come pochi. E’ tutto un tuffo di napoletanità e fiorentinità, tra le volte a crociera e Renzo Arbore in sottofondo. Luci accoglienti, pizza notevolissima, scenografia coinvolgente. L’abilità e la fantasia si sposano col gusto, e il Munaciello si impossessa delle vostre papille gustative.

Neromo  – (san Frediano)
Questi sono bravi. Una bella carta delle pizze, prezzi  leggermente superiori alla media giustificati nella scelta delle materie prime ( non del tutto, ma tant’è). Accogliente il locale, grande cura del cliente, piatti del giorno e pizze insolite nei colori e nei sapori ( ma buone!). C’è professionalità in cucina e nel servizio, c’è un buon livello di materie prime, c’è gusto. Ci siamo.

Cucineria La Mattonaia ( Sant’Ambrogio)
Ci hanno provato in tanti, tra quelle mura: ma stavolta, ci sbilanciamo, abbiamo il ristorante giusto. Questo salottino metropolitano affascina con sapienza e gusto gli avventori, che ne rimangono colpiti già dal primo ingresso. Con un menu ricco e nella media come prezzi, tira fuori una pizza davvero, davvero notevole. Dalla “Napoli anni ’60”  in poi. Si, ci siamo sentiti un pò gagà, ma ogni tanto ci vuole. Promossi.

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: - Cronache di Avventure di un gruppo di ex-ragazzi che non vollero crescere.. Alla ricerca del divertimento perduto in questa meravigliosa Città. Firenze, la Firenze dei locali, la Firenze della Notte, la Firenze austera e quella frivola, la classica e la moderna.. Tutto assieme in un unico, immenso, Show. Firenze, Firenze da Bere, Firenze come non l'avete mai gustata. Qui i frutti di lunghe serate trascorse ad un tavolo per decidere "Dove si va?", scegliendo poi magari il posto dove si era già detto di "metter sù la croce". Surreali, irriverenti, goliardici, scanzonati. Nasce così questo Meraviglioso Cocktail, Tutto da Bere... Cercavamo un modo per avere qualche impegno diurno, nell'attesa logorante della Notte. Ecco, lo abbiamo trovato!!

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com