Pigmento cafe’ – La riscossa del ‘Dark side of Florence’..
Autore: lorenzo | Data di Pubblicazione: 1 Lug, 2007 Ora: 07:23 PM | Categoria: Locali | Leggi i Commenti

Problema storico, a Firenze , e’ quello di ‘dove fare un aperitivo decente’: gia’ Lorenzo il Magnifico, nel suo ‘Simposio’, si pose in cerca di fiaschetterie degne di nota.

Passano gli anni, crescono gli argini dell’Arno, ma la storia si ripete.

CONTINUA..

Nuovamente, oggi come allora, ci si affanna alla ricerca dell’ Happy hour perfetto. Fino a qualche anno fa, la ricerca era presto fatta,visto che i posti dove aperitiveggiare, e nel contempo piluccare e godersi le belta’ di qualche donzella erano pochi. Pochissimi. E noti.

Oggi ‘l’aperitivo’ si fa ovunque. Classico, canonico, etnico, allegro con brio, danzereccio..La varieta’ di tipologie e luoghi d’aperitivo cresce di giorno in giorno. Ale’,oseremmo dire noi, non fosse che, alla fine, i posti degni di nota restano sempre i soliti. Innovazioni reali poche, buffet ..alla penicillina, lotte epiche per arrivare al vassoio, musica tutt’altro che ricercata, cocktails scadenti,scomodita’ varie ed eventuali.. E percio’ ogni New entry dev’essere scandagliata a dovere, prima di entrare nella ristretta elite dei locali ‘dabere’.<

Il Pigmento cafe’ e’ dalle parti del notissimo ‘Mostro di Gavinana’, laddove trova sede l’omonimo centro commerciale e la cui fama sta ormai sorpassando quella del suo omologo di LochNess.

Non facile da trovare, ma si trova. E’ in un quartiere molto tranquillo, poco traffico, ma come al solito non tanti parcheggi.

Noi lo troviamo, in una sera d’estate, con non tantissima gente,posti a sedere dentro e fuori, cura dei particolari scenografici e atmosfera rilassata.

Qualcosa di nuovo la notiamo subito. Scopriamo che il buffet e’ ‘a tema’, altra tendenza dell’aperitiveggiare. Venerdi’ pesce, giustamente. E di pesce si tratta. Buffet ricercato e consistente, e tanto per citare alcuni ricordi, un bel risotto al nero di seppia e l’insalata di mare. Promossi.

Eta’ media..da valutare, poiche’ naturalmente una volta non fa statistica. Credo che comunque siamo intorno ai 25-30, visto poi che siamo in periferia , in un posto non noto, dove quindi la clientela non e’ quella di passaggio.

Ci sediamo fuori su degli splendidi divanetti bianchi. Servizio puntuale, il mio cocktail mi arriva in breve, ma non e’ il miglior Mai tai che abbia mai bevuto. Vabbe’, stavolta glielo condono, visto che anche recentemente a Milano , vicino Corso Como, quindi proprio nel cuore della Milanodabere, mi hanno propinato un Mai tai che somigliava piu’ ad un Negroni che a quanto richiesto.

Siamo rimasti al Pigmento un’oretta circa. Ci e’ piaciuto, piaciuta la cura dei dettagli, piaciuta l’accortezza riservata alla clientela. Poca musica,anzi, francamente, non me ne ricordo proprio. Forse avevo altri pensieriper la testa.

Nel complesso io lo promuovo, assolutamente. E’ qualcosa di nuovo, fresco, brioso, a cui manca pero’ l’entusiasmo propositivo necessario, lacuna a cui voglio sperare rimedino, e se puo’ aiutare Firenzedabere tifa per loro.

Col tempo, vogliamo sperare, potrebbe legittimamente divenire il ‘Cafe de Paris di Firenze Sud’.

Anche se , di Cafe de Paris, a Firenze, ce n’e’ e rimane sempre uno solo. Che volete farci, ci sono affezionato.

Voto: 7+..ma con belle prospettive…

Obsession

Pigmento Cafe’ – via Erbosa, 12R – zona Gavinana – Firenze.
Per info: 333 94.19.621
Web site: www.pigmentocafe.it

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: -

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com