Touch – lasciarsi toccare dal gusto
Autore: Obsession | Data di Pubblicazione: 10 Ott, 2015 Ora: 05:12 PM | Categoria: In Evidenza, Ristoranti | Leggi i Commenti

slide_01 Non scriviamo spesso di ristoranti. In quest’ambito c’è una marea di esperti o pseudo-tali che tirano fuori di tutto, quando parlano di mangiare bene, male o così così.  Se stessimo dietro tali diktat, sarebbe meglio esimersi dal farlo. Ed infatti evitiamo, a meno che non si resti particolarmente colpiti da particolari situazioni emotivo-culinarie.

Questo è quello che è successo al Touch. Ci siamo andati spinti dalla curiosità dell’idea , questa sperimentazione dell’utilizzo di  Ipad per poter ordinare e leggere i  menu. Ma non solo per questo ( che in effetti non è che sia tutta questa rivoluzione): ce ne avevano parlato. Bene. Onde per cui, si prova.

Tentativo talmente degno di nota che siamo qui a parlarne. Bene. E non c’entrano niente gli Ipad.

Essenzialmente la cucina fuoriesce dal classico canovaccio pesce-terra-toscano-brace-fritto-etc  : per manifesta dichiarazione di indipendenza, il menu è variegato e dipinto in maniera sapiente dallo Chef.slide_03

Il locale: non molto grande, ma neanche minimal chic. È accogliente ma con modo: l’interazione nuovo – antico e tradizionale – moderno è miscelata sapientemente nella scelta di arredi ed allestimenti. Siamo in via Fiesolana, pieno centro di Firenze: è necessario tenerne conto, anche nelle installazioni più ardite. E loro lo fanno.  In tutto una trentina di coperti, ma belli larghi: nessun sacrificio di spazio, ma valore allo spazio . E si ottiene il valore cercato: briosamente elegante. Con qualche tocco glamour come la grande pianta di Firenze che ci riporta per un attimo al nostro lavoro quotidiano, ma che caratterizza in maniera simpatica un’intera parete. Bella idea.

La cena: spettacolare. Abbandonata ogni velleità di menu classico e classicheggiante, ci lasciamo guidare nella scelta delle portate dallo chef e dal personale. La voglia di sperimentare e la curiosità verso le proposte che vediamo passare in sala ci spingono a non avere paura. Osiamo.

001Si parte con una crema vellutata di broccoli con pancetta croccante,amaretti e olio. Strepitosa.  Delicata e innovativa.  Si passa poi alla suggestiva Millefoglie di Polenta con Terrina di Pate’ di Fegatino di Pollo . anche qui, niente da dire, solo da gustare. La scoperta di papille gustative nuove, forse finora inutilizzate.

Il bis di primi primi: fettuccine verdi di ragu’ bianco di pollo e fegatino e  il” bollito nel raviolo” con salsa verde al ginger, crema carbonara e pesto di olive nere. Due belle creazioni, letteralmente , dello chef. Gusto elevato, e la curiosità del “bollito nel raviolo” che non è un gioco di parole, ma è davvero così: non è il raviolo nel bollito, come da tradizione, ma il contrario. Idee . qui ce ne sono. E ancora una volta, gran gusto.007

Sul secondo, si è andati sul tradizionale, cercando di misurare qui la qualità del prodotto finito: scommessa vinta. Abbiamo preso la tagliata di controfiletto con patate all’antica e radicchietti scoltellati

010Gran finale, e non è un modo di dire, sul dolce: qui lo chef ha tirato fuori delle cose mai viste.  Strepitose e straordinarie.  Una bavarese al panettoncino  magnifica e poi, incredibile,  il mojito  scomposto e reinventato come dolce:bavarese al lime e menta con scrumble croccante allo zucchero di canna e crema inglese al rum. Incredibile. L’abbinamento dolce –  cocktail è stato emotivamente compromettente.
Da bere abbiamo chiesto un Bolgheri Le Difese Tenuta San Guido.  Vino superlativo, con ottimo rapporto qualità/prezzo.  Vino che si è accompagnato egregiamente con la cena.

Era difficile contenere gli entusiasmi dopo una cena così. uno ci prova, ma se ripensandoci si sente riemergere quei gusti straordinari nella mente ed in bocca, vuol dire che è successo davvero qualcosa di speciale, al Touch.
la spesa media per una cena è attorno ai 40 euro a testa, per come sopra descritta.  In questo senso il sito del ristorante è molto esaustivo, con immagini e prezzi delle varie portate. Una sorta di onestà intellettuale.

In definitiva, il posto giusto per una cena da offrire. Se dovete conquistare qualcuno, sia sentimentalmente che in affari, questa è una straordinaria arma in più. Se dovete conquistare voi stessi, una cena qui vi mette sulla buona strada.

Voto: 8 e ½

Obsession

Touch –  Via Fiesolana18/r  Firenze

Tel:  055 24 66 150
Mob: 331 910 44 44 
E-mail: info@touchflorence.com

www.touchflorence.com

 

 

 

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: - Di origine cartaginese, possiede in casa un altare dedicato ad Alberto Sordi e nei riti vodoo evoca lo spirito di Lino Banfi per essere ispirato.Sogna Novoli come una nuova Pigalle ed è promotore della legge per la riapertura delle case chiuse a favore di universitari fuorisede e fuoricorso. Coinquilino del conte Mascetti e di Picchio De Sisti, fu ingiustamente accusato da Daniel Passarella del furto delle monete del Porcellino a fine anni '80. Vanta un caffè offerto da Batistuta ed il record mondiale di neologismi tosco-calabri. Respira a sua insaputa.

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com