Ritorna il ‘SottoChiasso’ al Jaiss e ritorna il successo!
Autore: lorenzo | Data di Pubblicazione: 20 Gen, 2009 Ora: 04:16 AM | Categoria: Discoteche e Club, Locali | Leggi i Commenti

La nuova stagione 2008/09 del Jaiss (e a dire la verita’ pure quella precedente) non ha certo mantenuto le aspettative che il pubblico le rivolgeva, ne tanto meno si puo’ dire che i gestori abbiano potuto lodarsi di un programma che, eccezion fatta per la serata del Sabato destinata ad un pubblico giovane (18/20 anni), ha registrato dei veri e propri fallimenti.
Infatti, sia le serate del Venerdi’ che della Domenica (col programma molto interessante della cena a buffet e della serata dance al seguito, destinata ad un pubblico 25/35 anni, un po’ stile Otel Variete’ nelle premesse, e che vi abbiamo gia’ raccontato qualche mese addietro) gia’ dopo pochi tentativi vennero cancellate dal palinsesto del locale.
E a poco era servito mettere in tutte le locandine il faccione di quella vecchia volpe di Andrea Roncato, nominato per l’occasione Direttore Artistico (non si capisce mai quanto questi ruoli siano qualificanti o fittizi).
Fino almeno a Venerdi’ 12 Dicembre, quando la serata e’ stata presa da un gruppo di validissimi organizzatori di serate dance, ultimamente gia’ autori del progetto Le Must, anche questo gia’ raccontato, che sono andati a rispolverare il vecchio nome di ‘SottoChiasso’ per la serata…

CONTINUA…

La nostra serata e’ stata quella di Venerdi’ 26 Dicembre 2008.
Il programma del venerdi’ prevede la cena a partire dalle 21.30 al costo di 25 euro e la serata dance con porte aperte dalle 23.30 (anche se poi la serata prende vita dopo le 00.30, con il locale che si riempe al completo) al costo di 15 euro intero e 12 euro ridotto, con drink.
Si arriva facilmente al locale e si parcheggia bene, a pochi metri, perche’ sito in una zona artigianale e commerciale, poco residenziale, dove quindi la notte ci sono tanti parcheggi liberi.

Come anticipato in anteprima, la gestione della serata e’ curata da un’organizzazione ormai consolidata nel territorio tra Empoli e Firenze che, come citavo in un articolo passato, hanno rese famose ‘(..) le notti de ‘Le Piscine di San Miniato’, ancor prima quelle del ‘Blanco’ sempre nei pressi, all”Aquarama’ di Sovigliana di Vinci nei pressi di Empoli, i ‘Martedi’ della Fornace’ di Montelupo Fiorentino (..)‘.

Gli stessi, ancora dell’ultima chicca della zona, il Le Must di Montelupo Fiorentino (ex Nemesis Pub) ‘prematuramente scomparso’ alla giovane eta’ di ‘pochi venerdi’ sera.
Ed allora, perche’ non riproporre la solita idea, con la solita formula (vincente) ma in un ‘vero locale’ – in effetti il Le Must si adattava su un ambiente che, con tutto il rispetto, era stato progettato con altri obiettivi – come il redivivo Jaiss di Empoli (per la precisione, Sovigliana di Vinci) ???
Domanda stupida quanto acuta, e soluzione banale quanto vincente.

Del locale come ambiente architettonicamente pensato ho parlato gia’ nell’articolo del 16 Ottobre 2008, rifacendomi in quel post ad un altro articolo in cui descrivevo, per i fini cultori dell’architettura e del design che leggono anche FirenzeDaBere, il concept e tutto cio’ che ‘e’ stato’ attorno alla ristrutturazione del Jaiss.

Venerdi’ sera, dopo i convenevoli di rito – ribadisco, la serata prende il via non prima di mezzanotte e mezza, ma per evitare la fila all’ingresso meglio entrare prima – abbiamo assistito ad una serata davvero ben riuscita, con la gente scatenata a ballare tutto il tempo.

Un pubblico sui 25/30 anni, con qualcuno piu’ giovane e qualcun altro meno, equamente diviso tra i due sessi, e’ stato quello di riferimento per tutta la sera. Una clientela ben selezionata, senza strafare ma senza concedere niente di inopportuno, non eccessivamente elegante ma curata nei dettagli. Questo e’ il popolo del nuovo Sottochiasso, e lo e’ stato fino alle 3.00 della notte, quando poi il pubblico ha iniziato a scemare (nel giro di quindici minuti il locale si e’ quasi svuotato) e a lasciare posto ai soliti ultimi patiti dell’house minimale che emergono sempre a fine serata (a dire la verita’, allargando anche un po’ le maglie dell’ingresso…)

La musica del nuovo Sottochiasso e’ senz’altro uno dei punti di forza della riuscita della serata. In consolle ha preso per mano il pubblico scalpitante, e condotto fino alle 3.00 circa, la consolle diretta da Federico Scavo, dj di fama internazionale (e’ sempre difficile essere profeti in patria) e autore e produttore di alcuni brani di successo.
La sua musica – che e’ riuscita per buona parte della serata a stare in perfetto equilibrio tra le sonorita’ commercial (e non commerciali) senza scadere nell’ovvio e nel ridondante, e le battute scandite e ritmiche dei sound piu’ prettamente house, anche qui senza scivolare sugli estremismi del minimal che oggettivamente ormai ha fatto la sua epoca – e’ stata a dir poco entusiasmante.

Nessuno smetteva di ballare. Nessuno si sedeva o si fermava un attimo.

Per chi lo conosce solo per i continui messaggi che con quel bel faccione manda su facebook, deve essere stata davvero una sorpresa… Ed anche per me, che magari lo conoscevo piu’ come dj produttore (che si sa esser bravi in sala d’incisione, meno in versione live).
Qui invece, il signor Scavo ha saputo ben scegliere i pezzi da proporre, anche spaziando su brani dove i ritmi tribali facevano da sottofondo e voce solista (pero’, ora che ci penso meglio, qualche pezzone stra-commerciale l’ha pure messo….diciamola tutta) ma la cosa piu’ apprezzabile e’ stata la sua capacita’ nei passaggi da un brano ad un altro; che poi e’ l’unica cosa che si chiede ad un dj in discoteca, ma che in pochi pare sappiano ancora fare (vedi le esperienze che ha maturato ognuno di noi, con improvvisati dj set che nemmeno il play/stop dell’Irradio avevano mai osato tanto).

Ad animare la serata, poi, la vocalist Johanna Martes (dal Tocqueville di Milano) che a tratti mi e’ sembrata come d’ispirazione Tanja Monies (e chi se la scorda) e che mi pare d’aver capito sia la stessa Johanna Martes che magari qualcuno di voi conosce per la sua conduzione della ‘classifica black’ su All Music. Comunque anche lei ha contribuito sul piano sonoro-musicale ad elevare il prodotto offerto.

Del bar cosa dire: canonico. Dal bancone e dai barman di una discoteca non si puo’ pretendere molto; non per demeriti professionali, ma semplicemente per l’altissimo rapporto tra i bicchieri da riempire e il tempo a disposizione.
Mi pare di aver ordinato un Light Valley (in the middle) che forse un giorno Obsession, in quanto autore del composto, vorra’ descrivervi nei particolari…non male.

In conclusione che dire: tappa obbligata del venerdi’ sera, non solo per gli empolesi ma anche per quei fiorentini ai quali farsi venti minuti di FI-PI-LI non spaventa. Serata effervescente, con bella musica, bella gente, belle donne. Da ritornare!

Qui (per gli utenti di facebook) e’ possibile vedere un breve filmato della serata del 26 Dicembre 2008.

Sottochiasso (Venerdi’) c/o Jaiss – Viale Togliatti – Sovigliana di Vinci – Empoli (FI).
Per info: 348 380.38.43
Web site:
www.jaiss.it

Mappa Locale

Voto: 8. Venerdi’ brillante per quei 25/30enni che hanno voglia di ballare.

Fel

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: -

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com