Twice – Un DiscoWineBar nasce dalle ceneri dello Xo’
Autore: lorenzo | Data di Pubblicazione: 4 gen, 2007 Ora: 01:13 AM | Categoria: Locali | Leggi i Commenti

Sabato sera, dopo un aperitivo al Twist Martini, qualcuno ha tirato fuori dal cilindro l’idea per la serata: ‘ma allora lo proviamo questo nuovo Twice, dato che l’altra sera siam passati e ci siamo ripromessi di venire il prima possibile?…’

CONTINUA

Detto fatto siamo partiti verso il centro. Il locale si trova in via Verdi, vicino all’edificio delle Poste Nuove, in zona Santa Croce. Per parcheggiare forse e’ meglio cercare qualche vicoletto; nelle arterie principali la municipale seguita dai ‘provvidenziali’ carri attrezzi fa il buono e il cattivo tempoquindi attenzione!!!

enbsp;

Nelle traverse intorno a Piazza de’ Ciompi la domenica possono sostare anche i non-residenti, ed alcuni punti sono addirittura buoni per la sosta gia’ a partire dalle 19.30. Un occhio ai cartelli e uno ai passi carrabili, poi e’ tutto buono!

Quella sera abbiamo trovato posto quasi subito e ci siamo diretti verso il locale

A dire la verita’ siamo arrivati un po’ presto, verso le 23.30, e il locale lo abbiamo potuto vedere praticamente vuoto.

enbsp;

Cosi’ mi sono soffermato sulle modifiche apportate dalla nuova gestione, ricordando un po’ con un velo di malinconia quel locale che negli anni addietro aveva ospitato tante delle nostre serate, quando si alternava con Dolce Zucchero, prima del declino di entrambi i locali

E a dire la verita’, nonostante il ricordo ‘mitico’ che il tempo aveva fatto del locale, ho trovato un posto molto migliorato. Le luci piu’ appropriate, un arredo interno molto piu’ elegante ma senza sfarzi eccessivi, con uno stile che un po’ riprende la filosofia iniziale del vecchio Sanchez con vetrine dedicate all’abbigliamento casual eamp; sportware e immagini appese alle pareti, una stuccata per raddrizzare gli intonaci, una razionalizzata agli spazi e una mano di vernice, i lampadari e i giochi di lucetutto questo e molto altro ha certo reso migliore il locale.

Lo spazio e’ sempre quello di una volta: si entra e ci si trova a destra il bancone del bar, con in fondo la cassa, oramai diventato un modello classico dei locali di questo genere, come ad esempio lo Zoe, il Negroni, il Sanchez, etc

Poi a sinistra, di fronte al bancone, un altro vano con tavolini e sgabelli crea un ambiente piu’ raccolto, dove si puo’ conversare e stare in compagnia, nell’attesa magari di

Ci si addentra nel cuore del locale, dopo un corridoio che sale verso l’alto tramite una piccola rampa (questa me la ricordo) e si arriva nella sala dance, quella forse che ha subito piu’ modifiche. Me la ricordavo infatti molto buia, nera direi, con un caldo atroce e quell’odore forte e acre di sudore stazionario, strapiena di gente, con la sensazione di sapere di entrare ma di non essere sicuro di uscirne. Be’, adesso e’ tutta un’altra storia

Saranno le luci, o la nuova pavimentazione, oppure gli arredi molto piu’ splendentisara’ la nuova consolle, molto piu’ piccola, o la nuova disposizione del bancone collocato in fondo, con dietro la parete completamente rivestita da specchifatto sta’ che la sala sembra molto piu’ grande!!!

Certo prima era proprio una scatola dove entrare e scatenarsi, mentre ora ci sono anche dei divanetti, dei materassini dove sdraiarsi, di quelli bassi a venti centimetri dal suolo, e il sound e’ molto piu’ commerciale e soft rispetto a prima.

La gente che frequenta il locale, o per meglio dire quella che era presente sabato perche’ il locale ancora deve farsi un nome, non e’ male: elegante ma casual, un mix giusto che ben si sposa con la filosofia del locale. L’eta’ media e’ sui 20/25 anni ma noi non ci sentivamo vecchi, anche perche’ si arriva anche sui 30 anni.

L’ingresso e’ completamente libero, con consumazione facoltativa. Per bere si spendono 7 euro per un cocktail, per il resto non posso dire nulla perche’ i menu’ erano ancora in stampa (o almeno cosi’ mi hanno detto). per quanto riguarda cio’ che abbiamo bevuto, che dirediciamo a meta’ tra una discoteca e il Cafe’ de Paris (sicuramente tra i posto migliori per bere un cocktail fatto bene).

Cos’altro dire: che siamo entrati ed era vuoto, ma alle 1.00 il Twice si e’ riempito completamente e la serata e’ decollata definitivamente. Verso le 2.00 ce ne siamo andati, ma ritorneremopromesso!!!

Twice Disco WineBar – via Verdi 57/r – zona Santa Croce – Firenze.
Per info: 055 051.73.74 oppure 348 47.72.096
Web site: www.twiceclub.comenbsp;

Fel.

Voto: 7. Per ora resto basso, poi si vedra’. Il posto e’ carino, si beve e si balla, bella gente e bella musica.

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: -

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com


*