Una birra al James Joyce Pub in Piazza Ferrucci
Autore: lorenzo | Data di Pubblicazione: 16 gen, 2008 Ora: 02:49 AM | Categoria: Locali | Leggi i Commenti

Piazza Ferrucci, piu’ una rotonda al servizio della viabilita’ veicolare che un vero e proprio spazio destinato alla fruizione pedonale, e’ ogni fine settimana luogo di ritrovo di tanti fiorentini; questo lo si capisce subito notando il gran numero di auto in sosta fino alle 3 di notte.
Oltre ai gia’ descritti Plasma e Bobo CeckPoint, il terzo locale che chiude il cerchio notturno e’ il Joyce; una vera e propria birreria che si riempe sia nella stagione estiva, che in quella invernale.

CONTINUA..

Ci siamo stati diverse volte, molte delle quali solo di passaggio, magari per salutare qualcuno e poi scappare via. Con gli altri due locali sopra citati, costituisce il terzetto che descrive appieno la gamma di scelte che varia per gradi, appunto, da un cocktail bar qual’e’ il Plasma, ad una vera e propria birreria qual’e’ il Joyce, attraverso lo stadio intermedio rappresentato da Bobo.
Si parcheggia poco, si parcheggia male, si deve girare un po’ per parcheggiare, oppure fare come molti che lasciano l’auto in tripla fila. Zona molto setacciata dalla polizia municipale; quindi io scarterei l’ultima ipotesi di soluzione.
Se arrivate prima delle 24.00 potete anche varcare l’ingresso che porta verso i lungarni, e certamente trovare posto sfruttando un’offerta piu’ ampia. Dopo la mezzanotte le chances diminuiscono…
Al locale si accede direttamente dal grande cancello che chiude il giardino che caratterizza, soprattutto nella bella stagione, il posto.
D’inverno, ed e’ quello che in effetti abbiamo trovato sabato scorso, parte di questo giardino viene chiuso sotto forma di veranda, con la classica impostazione della plastica trasparente e dei funghi caloriferi a gas collocati all’interno.

Il giardino – che sarebbe piu’ giusto chiamare piazzale, dato che a parte qualche aiuola e’ tutto pavimentato – e’ completamente riempito da tavoli e sedie, senza badare molto alla disposizione o alla qualita’ di questi arredi, anche considerando il fatto che comunque siamo all’aperto, e che quindi restano soggetti alle intemperie.

Qualche volta ho preso da bere un cocktail, ma questa scelta mi sento vivamente di sconsigliarla. Non e’ certo il locale fashion dove richiedere un’elaborazione sopraffina.
E’ piuttosto il posto giusto dove dedicarsi al mondo della birra. Ce n’e’ infatti un’ampia scelta in bottiglia, e anche diverse alla spina. Per le birre il prezzo varia dai 4 ai 6 euro.
La gente che frequenta il locale e’ senza dubbio informale, e molto vivace. Si viene al Joyce per bere una birra, parlare, ridere, e tutto questo senza limitarsi nell’alzare la voce o nell’abbandonarsi in grasse risate. L’eta’ media spazia tra i 22 e i 30 anni.
Il locale vero e proprio, che resta pressoche’ vuoto d’estate (anche perche’ all’interno la temperatura sale a livelli mai visti…), e’ molto piccolo, e completa il giardino omogeneizzandosi a questo per stile, arredi, e filosofia di gestione: molto legno, tavoli e panche, molta birra, molta musica…
Non c’era molto da dire su questo pub. Dite piuttosto la vostra, raccontando le vostre esperienze ed impressioni…

James Joyce Pub – Lungarno Cellini, 1/r – Piazza Ferrucci – Firenze.
Per info: 055 65.80.856
Web site:
www.myspace.com/joycepub

Voto: 6+. Birreria affollata per ritrovi di gruppo, senza andare per il sottile.

Fel.

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: -

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com


*