Venerdi’ sera in centro a Firenze: Come disse Galileo, ‘Eppur si Muove’
Autore: lorenzo | Data di Pubblicazione: 12 Ott, 2007 Ora: 01:01 PM | Categoria: Locali | Leggi i Commenti

Signori e Signore, benvenuti nell’epoca che le ‘Centurie’ di FirenzeDaBere avevano preannunciato mesi orsono. Benvenuti nell’era del ‘Nuovo Proibizionismo’, come sottolineavano alcuni ironici flyers apparsi sabato sera all’interno dell’Ote’l Varie’te.

ZTL prolungate fino a novembre, alcolici ‘Never after two’, panorami apocalittici che sono un misto tra ‘Blade Runner’ ed il video di ‘Back for Good’ dei Take That…

CONTINUA…

Ci stanno cambiando le abitudini, signori. Ergo, ci stanno violando la liberta’. Se per caso non ve ne eravate accorti.

Si esce prima, si rientra prima. I locali programmano le serate in funzione di questo. Qualche sera fa, un Pr, Devid (si scrive cosi’), mi raccontava di come diversi locali e discoteche tendano in qualche modo ad anticipare gli orari canonici delle serate con iniziative estemporanee (cene, spettacoli, e giu’ di li’) poiche’ le nuove regole pongono vincoli per cui dopo una certa ora perde senso tutta la serata in se’.

Questo il preambolo. Si annunciano tempi difficili. Vabbe’, mio nonno per tempi difficili intende quando non mangio’ nulla per 72 ore consecutive mentre stazionava in trincea sul fronte russo.

se, sinceramente, credevo che i problemi italici fossero altri.

E che, inoltre, certi tipi di iniziative suona piuttosto anomalo che le prendano ora che al governo ci sono degli ex sessantottini.

Loro usavano le molotov, a noi lasciano il succo d’arancia con granatina. Grazie.

Veniamo a noi. Il centro storico,un venerdi’ sera d’ottobre.

Io e il Fel. Sul piede di guerra.

Usciamo di casa il prima possibile, e’ necessario varcare la linea d’ombra delle telecamere del Centro entro mezzanotte. E ci riusciamo, ale’.

Parcheggiamo dalle parti di Via Verdi, in una zona consentita. Non sono tante, ma ce l’abbiamo fatta.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare e dedurre, il centro e’ vivo. Certo, somiglia alla ragazza creduta morta nel bagagliaio dopo la Strage del Circeo, ma e’ vivo.

Cominciamo il giro dal Doris, locale che reputo personalmente l’unica vera perla del Centro. Carino, accogliente, innovativo, e pure troppo: all’ingresso ci fanno presente, cosa totalmente nuova nel panorama nightlife fiorentino, che si entra solo su prenotazione telefonica da fare prima della serata!! Ma tu guarda..Vabbe’, sara’ per la prossima.

Torniamo su via Verdi. Prima di infilarci nel Twice,che tanto lo sappiamo che alla fine ci passiamo, proviamo a muoverci verso Santa Croce. C’e’ tanta gente, in giro. Via Verdi e’ bella, brulica di gente e luci. Oltre ai soliti noti, Kikuya, Red Carter e affini, in cui non entriamo, notiamo anche qualche bella novita’: un ‘Sushi Bar’, il Kome, all’angolo di Via Verdi. Molto carino, ma che chiude presto. Ma ben venga, pero’. Inoltre, quasi adiacente a piazza Santa Croce, un nuovo locale, piu’ che altro un american Bar, anche questo stilisticamente apprezzabile e notevole. Per quanto ci stia pensando, non riesco a ricordarmene il nome. Integrero’ quando ricordero’.

Il giro prosegue, eccome! Arriviamo al Mojo, sempre molto frequentato e gradevole nei modi e nei contenuti. Non e’ tutta ‘st’ebbrezza di vita’,anche esso non si smuove dal classico ‘bevuta-lounge-tavolini-luci basse’.

Infatti cambiamo. Nuovamente. Gran cosa, un paio di sneakers comode ed un clima mite.

Guadiamo l’Arno, con la tentazione di fare come Clint Eastwood ne ‘Il buono, il brutto e il cattivo’, ovvero minare i piloni che sostengono il ponte, giusto per lasciarci alle spalle tutto quel torpore.

E arriviamo ai grandi classici, li’ dove, a conti fatti, sverniamo e salviamo in corner tantissime serate: ZoeeNegroni. Rigorosamente un duo, non si e’ mai visto che qualcuno venga qui e non entri in entrambi. Ed e’ qui, che, dopo lungo peregrinare, ci intratteniamo.

Chenneso’ (licenza poetica), qui io ci sto a mio agio. Il Fel, ma anche Lore, o Merimanga, credo concordino. E’ una location piacevole, non impegnativa ne’ eccessivamente sobria, non incalzante ma neanche deprimente..No, non fraintendiamo: non e’ una situazione mediocre. E’..E’..Glamour!! Boh, mi e’ venuta cosi’.

Torniamo via, dunque. Il Ponte, l’Arno, Via Verdi, capatina canonica al Twice ,dove nel frattempo non danno piu’ da bere.. E infine il laboratorio di pasticceria vicino Santa Croce. Serata che volge al termine, dopo aver fatto piu’ chilometri di Gianni Morandi a New York.

Ma vi diro’: ne e’ valsa la pena. Sono stato bene, ho visto, valutato, capito, osservato da vicino l’evoluzione del centro storico ..Insomma, ho interagito con la magica Firenze.

Mi serviva, visto che, a conti fatti, le voglio un bene dell’anima.

Il problema e’ che chi dovrebbe volergliene per impegno sancito e sottoscritto coi propri elettori, mi viene il dubbio se ne sia scordato.

Ah, e visto che ci sono, segnalo la nascita, a cui do’ la mia benedizione, del movimento d’opinione ‘FIRENZEVIVA‘. Non so chi sono di preciso, credo sia stato fondato da esercenti. Ma gia’ solo nel nome e negli intenti mi piacciono. Sostengono , tra l’altro, che il Centro deve tornare ad essere cuore pulsante della Nightlife fiorentina.

Io sono con voi.

Obsession

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: -

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com