“Donnacce” – 12 e 13 Aprile al Teatro Lumiere di Firenze
Autore: Nick | Data di Pubblicazione: 24 mar, 2013 Ora: 03:47 PM | Categoria: Mostre e Spettacoli, Teatro | Leggi i Commenti

Paola Tiziana Cruciani, Alessandra Costanzo
e Pietro Bontempo in

DONNACCE

di Gianni Clementi
Regia ENNIO COLTORTI

DONNACCE di G. Clementi - regia E. Coltorti con P.T.Cruciani e A

Una commedia dalle tinte brillanti ma anche ricca di suspance (con i risvolti di un giallo) e di umanità, per tre attori con la A maiuscola che vi sapranno conquistare con le loro intepretazioni magistrali. Una trama avvincente che dosa con sapienza comicità, riflessione e mistero … e un finale ovviamente del tutto inatteso!
Tullia, detta Sofia Loren, e Tindara, detta Occhibeddi, due signore di mezza età che hanno dedicato gran parte della loro vita alla pratica della professione più antica del mondo, convivono in un appartamento di un palazzo della periferia romana dividendo l’affitto. La crisi ormai si fa sentire anche per loro e il ‘mercato’, inflazionato da rampanti ragazze dell’est, procaci sudamericane e richiestissimi trans brasiliani, ha ridimensionato di molto la loro attività. Tanto è vero che hanno deciso di auto pensionarsi e di iniziare a godersi il gruzzolo messo da parte in tanti anni di lavoro rigorosamente esentasse. Le due amiche decidono di prendersi una meritata vacanza: una settimana ‘all inclusive’ a Sharm El Sheik.
E’ tarda sera. Tullia e Tindara stanno mettendo le ultime cose in valigia nell’attesa del taxi che le condurrà all’aeroporto, quando sul balconcino dell’appartamento piomba un uomo, seminudo e decisamente su di giri. Indossa una maschera di cuoio sadomaso e si rifiuta di toglierla. Rivela, concitato, d’essersi calato dall’appartamento sovrastante, dove svolge la sua attività Terezinha, un giovane trans brasiliano.
Il misterioso personaggio promette alle due donne una grossa cifra di danaro in cambio del loro aiuto. Il taxi, che deve condurle all’aeroporto, sta per arrivare… che cosa decideranno le due “donnacce”? … Ma, soprattutto: perché non esiste il dispregiativo “omacci”?

Biglietteria: Intero € 15,00; ridotto € 13,00 (diritti di prevendita esclusi)
Quando: Venerdì 12 e Sabato 13 Aprile alle ore 21.00
Dove: Teatro Lumiere – Via di Ripoli, 231 – Firenze – Tel. 055 682.13.21 – www.teatrolumiere.it
Per info: www.teatrolumiere.it
Biglietti: www.boxol.it

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: - Fin da piccolo appassionato a tutto ciò che è spettacolo, comincia la sua carriera come presentatore di fenomeni da baraccone. In questa veste viene notato da un noto talent scout di Mediaset che gli propone un programma televisivo in prima serata. Sedotto dalla figlia di questi, commette l'errore di metterla incinta. Immediatamente diseredato dall'incarico, viene retrocesso al ruolo di "curatore d'immagine" di Cesare Cadeo. Oggi arrotonda lo stipendio, per altro molto misero, curando la sezione Mostre e Spettacoli per FirenzeDaBere.

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com


*