Mostre d’Arte a Maggio in giro per Firenze
Autore: lorenzo | Data di Pubblicazione: 20 Mag, 2009 Ora: 04:23 AM | Categoria: Arte e Architettura, Mostre e Spettacoli, Segnalazioni | Leggi i Commenti

Ecco alcune proposte per il mese di Maggio, in giro per i Palazzi e le Gallerie della citta’ di Firenze.
Tra queste, a Palazzo Coveri sul Lungarno Guicciardini segnaliamo la personale di Franco Ionda; mentre a Palazzo Borghese in via Ghibellina quella di Bruno Chersicla.
Ovviamente ad ingresso gratuito.

A seguire altre proposte…

CONTINUA…

FRANCO IONDA – Ecce Homo XXI
Palazzo Coveri.
Fino al 20 Giugno.
Orario: dal Martedi’ al Sabato, orario: 11.00-13.00 e 15.00-19.00.
Ingresso rigorosamente gratuito.

30 opere divise in tre temi: Bagnasciuga, Promenades e Aspettando Godot saranno i lavori scelti dal Maestro Ionda per la sua personale che avra’ luogo nella sede della ‘Galleria del Palazzo’ a Firenze dal 9 aprile al 20 giugno 2009.
Le opere di Ionda sono a tecnica mista che a volte nascono come pittura serigrafica, strato su strato, colore su colore, spessore su spessore, oppure dipinte su carte intelate e intelaiate, creando piani e prospettive che si sovrappongono alle figure schiacciate.

‘(..)nelle sue ultime opere e’ il discorso sulla figura quello che maggiormente interessa all’artista ed e’ quello che da il nome alla mostra, ma l’ECCE HOMO XXI di Franco Ionda non e’ rivolto solo all’uomo, ma anche al mondo delle cose e alle forme con cui esso pensa all’uomo…. Tanto per ribadire non si tratta di una operazione astratta o di una stilizzazione ma di una manipolazione, una specie di precipitato di sostanze per rendere quel dato reale, il condensato di una possibilita’ che ora metafisicamente si abbandona alle silhouttes nello spazio smarrito tra stelle spuntate e chiodi, in caduta libera. Quello spazio cosi segnato da discorsi interrotti(..)’ [GianMaria Nerli]

Palazzo Coveri – Lungarno Guicciardini, 19 – Firenze.
Per info: 055 28.10.44
Web site:
www.galleriadelpalazzo.com

BRUNO CHERSICLA – Virtual Museum
Palazzo Borghese.
Fino al 26 Novembre.
Orario: dal Lunedi’ al Sabato, orario: 09.00-17.00.
Ingresso rigorosamente gratuito.

BRUNO CHERSICLA, pittore, scultore, jazzista, triestino trapiantato a Milano fin dal 1966, assomma alle radici miteeleuropee una precisione di rapporti matematici, rigore intellettuale e pulitezza del design, formazione culturale che gli deriva anche da curiosita’ percettive, frequentazione di artisti e personali predilezioni, unite a fantastiche intuizioni: dalla Bauhaus al Futurismo, dal Surrealismo all’Informale segnico e materico.
Negli anni Sessanta realizza opere sui transatlantici di linea Galileo Galilei, Raffaello, Oceanic, Eugenio C., scene e costumi per il Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia di Trieste e per il Piccolo Teatro di Milano.
Dai Settanta tralascia progressivamente la scenografia e l’insegnamento per dedicarsi quasi esclusivamente alla scultura lignea, alla pittura ed alla xilografia, forme ambigue ed ambivalenti, ma sempre fedeli ad una visione provocatoria ed ironica dell’espressione figurativa.

Collabora con architetti per interventi in strutture private e pubbliche: tale impegno nelle fasi piu’ recenti in Lombardia e’ testimoniato a Monza, Vimercate e Paregallo.
Realizza inoltre numerosi multipli d’arte per varie imprese italiane. Tra le mostre piu’ importanti degli ultimi anni le esposizioni di Chicago, Miami, New York, Ljubljana, Atlanta, Toronto e le grandi antologiche nei Chiostri di San Domenico a Reggio Emilia e presso il Museo Revoltella di Trieste. E’ Guinness dei primati 2001 per il dipinto piu’ grande del mondo, realizzato a Trieste nella Piazza dell’Unita’ d’Italia. [www.toshow.it]

Palazzo Borghese – Via Ghibellina, 110/n – Firenze.
Per info: 055 23.96.293
Web site:
www.palazzoborghese.it

LOUISE NEVELSON – Collages
Galleria Il Ponte.
Fino al 25 Luglio.
Orario: dal Lunedi’ al Venerdi’, orario: 16.00-19.30.
Ingresso rigorosamente gratuito.

L’artista russa naturalizzata statunitense (Kiev 1899 – New York 1988), in vita non ha mai voluto ordinare un’esposizione di queste opere, che evidentemente considerava come un personale e intimo processo creativo, dove nascevano e si sviluppavano le intuizioni, i ritmi e le modulazioni delle grandi sculture tridimensionali.
Nevelson, in piu’ di un’occasione, afferma che il suo modo di pensare e’ ‘da collage’. Elimina il confine tra pittura e scultura: nei suoi lavori infatti lo spazio spesso non e’ distinguibile dalle superfici, che sono manipolate in modo da suggerirlo. Gli elementi costitutivi non sono ne’ ready-made, ne’ sono modellati secondo esigenze compositive: e’ semplicemente la natura di cosa l’artista sta realizzando che suggerisce quale tipo di materiale usare. Nevelson preferisce lavorare con tutti gli elementi insieme, senza fare schizzi preparatori, ma sviluppando l’impianto costruttivo attraverso le diverse combinazioni di sagome lignee e frammenti di oggetti. Trova cosi’ istintivamente i corretti incastri nelle sculture, mentre le compone.
Questi collage offrono quindi la rara opportunita’ di penetrare nello sviluppo del suo fare, costantemente teso a indagare ed esplorare le caratteristiche di questi object trouve’, affascinata com’era dalla natura dei materiali e dalle loro forme. Tavole che, composte da una grande varieta’ di stoffe, colori, metalli, carte vecchie e spiegazzate, legni, includono sorprendenti tocchi di colore e rivelano il processo di ‘spontanea’ creazione caratteristico dell’artista.

Galleria Il Ponte – Via di Mezzo 42/b – Firenze.
Per info: 055 240.617
Web site:
www.galleriailponte.com

THOMAS GILLESPIE – No Country for Old Men. Totally Painting
Galleria Poggiali e Forconi.
Fino al 21 Luglio.
Orario: dal Martedi’ al Sabato, orario: 10.00-13.00 e 15.30-19.30.
Ingresso rigorosamente gratuito.

Per l’esposizione Gillespie ha realizzato 32 oli su tela, alcuni di grandi dimensioni e 20 lavori su carta – nei quali l’artista interviene direttamente su pagine di libri d’epoca – che saranno presentati nella sede storica di via della Scala, mentre 10 quadri su carta, a olio e tecnica mista, saranno esposti nella Project Room di via Benedetta.
Il corpo centrale della mostra e’ costituito dalla serie di oli su tela che raffigurano distributori di benzina, strutture di servizio tipiche del mondo occidentalizzato, sempre uguali e allo stesso tempo diverse, indipendentemente dal contesto in cui si trovano.

Le immagini di Gillespie sono filtrate e rinascono attraverso il colore: le slavature del monocromo rosso, giallo, viola rivestono i soggetti di un’atmosfera che permette all’artista di rianimare spazi asettici e senza memoria. Quelli di Gillespie sono i – non luoghi – della contemporaneita’, quelle zone grigie – nella definizione dell’antropologo Marc Auge’ – di collegamento e di attraversamento tra i diversi spazi urbani. A questi – non luoghi – l’artista dona una nuova capacita’ di preservare la memoria di chi li utilizza, riconosce loro una sorta di memoria personale, capace di registrare gli eventi.
Le grandi tele raffiguranti scorci di paesaggi urbani, con grattacieli che si innalzano verso un cielo opaco, non sono il risultato di una visione apocalittica, ma il tentativo di osservare in maniera oggettiva la spinta fantascientifica che ha attraversato il Novecento.

Galleria Poggiali e Forconi – Via della Scala, 35/a e Via Benedetta, 3r – Firenze.
Per info: 055 28.77.48
Web site:
www.poggialieforconi.it

GREGORY BLANCHE – Pitture
Gruppo Donatello.
Fino al 1 Giugno.
Ingresso rigorosamente gratuito.

Gruppo Donatello – Via degli Artisti, 2/r – Firenze.
Per info: 055 57.92.07
Web site:
associazioni.comune.firenze.it/gruppodonatello

FirenzeDaBere non e’ responsabile di eventuali variazioni alle informazioni riportate sopra. Si consiglia pertanto di telefonare al singolo organizzatore dell’evento.

Le immagini riportate appartengono ai rispettivi autori e sono visibili presso le rispettive mostre.

Fel.

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: -

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com