Sting in concerto al Teatro Verdi
Autore: Fel | Data di Pubblicazione: 2 set, 2010 Ora: 10:45 PM | Categoria: Concerti, Mostre e Spettacoli, Musica | Leggi i Commenti

“Diari di scena” sul palco del Teatro di Cestello

[Dal corriere fiorentino] Una sorprendente e lieve maratona sinfonica di tre ore: il concerto di Sting, al Teatro Verdi di Firenze, prima data italiana del suo tour mondiale, è stato un viaggio a ritroso attraverso 30 anni di musica, la sua musica, fatta di varie tonalità, dal pop al jazz, dal folk alla musica classica. L’ex leader dei Police, accompagnato dalla Royal philarmonic concert orchestra, ha idealmente preso per mano i 1.500 spettatori del Verdi per condurli all’ascolto dei suoi successi, tutti ri-arrangiati in chiave sinfonica.

Quello che hai appena letto è un ARTICOLO INFORMATIVO, fatto di notizie e programmi; oppure è una RECENSIONE, scritta dall'Autore in piena autonomia e senza condizionamenti, fatta di opinioni e osservazioni che lo stesso Autore ha riscontrato partecipando all'evento (o avendo frequentato il locale) come un qualsiasi cliente.

Autore: - Di origine sconosciuta, millanta da sempre natali alle isole Bahamas. Giunto a Firenze ancora in fasce, si orienta su studi artistici e di design. Parallelamente, sfruttando le uscite serali tra amici, matura un senso critico per l'organizzazione di eventi e la gestione dei locali (dicesi comunemente "rompi b****"). Sempre dalla parte dei clienti (e dei lettori di FirenzeDaBere) nello scrivere recensioni, pensa erroneamente che a qualcuno importi qualcosa di quello che scrive.

I contenuti presenti su questa pagina web sono di proprietà di FirenzeDaBere, se non diversamente indicato. I contenuti, o parte di essi, possono essere utilizzati senza richiedere autorizzazione preventiva solo ed esclusivamente riportando la dicitura "tratto da www.firenzedabere.it" in calce ai contenuti. Inoltre, qualora i contenuti, o parte di essi, vengano riportati su una pagina web, la dicitura di cui sopra dovrà  essere corredata dal link alla pagina dalla quale sono stati prelevati i contenuti.

Condivi quanto scritto in questo articolo? Lascia un tuo commento personale

Inserisci Nome e Email. Dal tuo secondo commento la pubblicazione sara' automatica e in tempo reale. Per associare un avatar al tuo commento usa it.gravatar.com


*